Termine periodo ad alto rischio di incendio boschivo per la stagione invernale 2019

Facendo seguito alla dichiarazione di periodo ad alto rischio di incendio boschivo per la stagione
invernale 2019, disposta con note protocollo Z1.2019.0000112 del 02/01/2019, per l’applicazione delle
norme relative alla difesa dei boschi dal fuoco contenute nella Legge quadro in materia di incendi
boschivi n. 353/2000, nella Legge Regionale n. 31/2008, nel Regolamento Regionale n. 5/2007 e nel
Piano regionale delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi per il
triennio 2017 – 2019, con la presente si dichiara che il periodo ad alto rischio di incendio boschivo in
Lombardia deve ritenersi concluso, dalla data di protocollo della presente nota.
Vengono pertanto a cessare gli effetti previsti dagli agli artt. 4 e 7 della Legge quadro in materia di
incendi boschivi 21 novembre 2000, n. 353 e dagli articoli 45, comma 4 e 61, comma 9 della legge
regionale n. 31/2008. Si invitano comunque tutti gli Enti in indirizzo a voler mantenere attivo, se pur con
minore intensità, il proprio servizio di presidio antincendio boschivo. Particolare attenzione dovrà essere
posta soprattutto in quelle aree dove il rischio siccità, accompagnato da condizioni meteorologiche
particolarmente favorevoli allo sviluppo di incendi boschivi, possano determinare eventi nel periodo
estivo.
Esprimo, in proposito, il più vivo apprezzamento ed il mio personale ringraziamento per coloro (Volontari
delle squadre antincendio boschivo, Responsabili/Referenti/D.O.S. delle Comunità Montane, Province,
Parchi regionali e Riserve Naturali, Associazione Nazionale Alpini, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco)
che si sono prodigati con il proprio impegno nella protezione del patrimonio boschivo lombardo.
Cordiali saluti.
IL DIRETTORE GENERALE

ROBERTO LAFFI

Incendio Valcart Rogno

Orobie Soccorso prontamente intervenuta su attivazione della Provincia di Bergamo, intervenuti con personale qualificato per la gestione della sala operativa mobile, punto di riferimento per coordinemnto del volontariato di protezione civile, in supporto al sindaco ai vigili del fuoco, carabinieri, arpa, uniaque e polizia locale

Nella notte uno spaventoso incendio è scoppiato alla Valcart di Rogno, la più importante azienda di rifiuti dell’Alto Sebino e della Valle Camonica. Le fiamme sono partite alle 4 del mattino, tra sabato 20 e domenica 21 aprile, giorno di Pasqua: a dare l’allarme un passante che ha visto le alte fiamme. I vigili del fuoco hanno operato tutta la giornata per mettere in sicurezza e spegnere le fiamme che sono state domate nella tarda mattinata. Il lavoro è poi proseguito per tutto il giorno di domenica.

I Su richiesta del comando dei vigili del fuoco, è stata attivata la squadra AIB della nostra associazione, per il posizionamneto di una motopompa ad alte prestazioni per aspirare acqua dal vicino laghetto e rifornire gli automezzi dei vigili del fuoco.

Presenti i gruppi di protezione civile:

Rogno, Costa Volpino, Sovere, Pianico, Bossico, Endine, Fonteno, Riva di Solto, Gaverina, Vigano S.Martino, Spinone, Volontari Comunità Montana dei laghi Bergamaschi,

Eco di Bergamo  

Ansa

Gioranale di Brescia


Auguri di Buona Pasqua

A tutti coloro che ci sostengono, a tutti i nostri amici, a tutti i nostri colleghi volontari

Auguri di Buona Pasqua

Associazione Volontari di Protezione Civile Orobie Soccroso

Addio … Axel … Grazie !

Giornata di profonda tristezza…. viene a mancare non un semplice cane ma un cane che è stato fedele compagno di Andrea per anni… un cane che ha fatto la storia di Orobie Soccorso.

Uno tra i primi operativi, compagno fedele di uno dei fondatori dell’associazione…. un cane che sapeva farsi amare e apprezzare… non un semplice animale ma un fedele compagno di vita…. mancherai Axel…. mancherai all’intera Associazione Orobie Soccorso… mancherai al mondo cinofilo… mancherai al tuo caro conduttore Andrea.

Vogliamo ricordarti in queste piccole parentesi fotografiche in tutta la tua bellezza e bravura.

Esercitazione … essenziale per crescere bene

Si è svolta questa mattina, nonostante il cambio orario, un’esercitazione interforze dei gruppi di Orobie Soccorso con 5 Tecnici di Telecomunicazione, Antincendio Boschivo, Unità Cinofile da Soccorso e il supporto del Gruppo di Bossico.

Le operazioni si sono aperte simulando alcuni scenari basati sulle procedure di attivazione per le avverse consizioni meteo e l’innalzamento dei codici d’attivazione di Regione Lombardia.

Al culmine dell’operatività le nostre squadre AIB sono state impegnate in pattugliamenti del territorio con molteplici ruoli di controllo dei corsi d’acqua primari e secondari, la simulazione di un allagamento con la doppia valenza del test della motopompa Rosembauer 1200 e dei suoi relativi calcoli effettivi di prevalenza,

Le UCS la simulazione di uno scenrio di ricerca persona

Le TLC, con l’aiuto del gruppo di Bossico hanno simulato la caduta dell’infrastruttura a Nord del Lago d’Iseo, con il blocco quasi totale delle comunicazione per la zona dell’Alto Sebino e il piazzamento nel territorio di Bossico del ponte mobile che ha ripristinato i flussi radio fino alla fine delle operazioni.

Abbiamo inoltre testato le nostre capacità della Sala Operativa Mobile e del sistema di gestione della varie squadre.

La strada risulta sempre in salita e queste attività sono essenziali per testate e affinare protocolli operativi, unioni tra le squadre e diciamolo senza vergogna essendo noi volontari … divertirci … pensando di usare questa attività il meno possibile ma anche essere sempre pronti per essere sempre “al servizio al cittadino” .

Incendio Boschivo nella Valle del Freddo

Incendio boschivo questo pomeriggio nella zona boscata della riserva della
Valle del Freddo tra Endine Gaiano e Solto Collina.

Grazie al tempestivo intervento di due squadre antincendio boschivo di Orobie Soccorso oltre a due squadre dei vvf di Lovere e 2 squadre del gruppo intercomunale della comunità montana si è domato l incendio prima che entrasse in una fitta boscaglia con presenza di resinose.

RROS – Alto Sebino in Aggiornamento

Si è svolta il 27 Marzo 19, la seconda serata, la prima è stata fatta a Casazza il 24 Febbraio 19, una serata di ulteriore presentazione, approfondimento e aggiornamento della Rete Radio Orobie Soccorso, dove tutti i referenti dei gruppo dell’area Alto Sebino sono stati riuniti nella sala conferenze della Comunità Montana Laghi Bergamschi in Lovere.

Dopo un’ampia spiegazione, che a spaziato dalle fasi di progettazione, alle fasi di realizzazione, alle fasi di collaudo fatta dal Presidente di Orobie Soccorso, si è poi spiegato il funzionamento e le novità dell’aggiornamento degli apparati radio in dotazione ai gruppo, mod. Hytera PD685G. Illustrando le modalità operative applicate al nostro territorio e all’operatività spefica delle potenzialità dell’infrastruttura RROS.

Si è poi conclusa la serata con un discorso di invito all’utilizzo e di ringraziamenti a tutti i partecipandi da parte del nostro Presidente della Comunità Montana Laghi Bergamaschi Avv. Alessandro Bigoni.

INCENDIO BOSCHIVO a SPINONE A LAGO

Sabato 16-03-2019. Durante l’ora di cena, la squadra AIB Val Cavallina dell’AVPC Orobie Soccorso è stata allertata dalla Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi per uno “spettacolare” (perchè molto visibile e con fiamme alte a ridosso del centro abitato) incendio boschivo notturno e di interfaccia a confine tra i Comuni di Spinone al Lago e Bianzano. Sono intervenuti prontamente i nostri volontari con 3 mezzi coadiuvati poi da volontari del gruppo intercomunale della Comunità Montana e da 14 vigili del fuoco dei distaccamenti di Lovere e Gazzaniga che si sono posizionati in punti strategici a difesa delle abitazioni. È andato in fumo quasi un ettaro di bosco e di pascolo. Per fortuna il tempestivo intervento ha evitato danni maggiori e scongiurato il coinvolgimento delle molte cascine presenti. Spegnimento complesso per l’intervento in notturna e in zona accessibile solo con piccoli mezzi fuoristrada ma ben gestito grazie alla professionalità e tempestività dei volontari e dei VVF coordinati dal ns volontario DOS (Direttore operazioni spegnimento) Luca Valetti. Si ringraziano le diverse persone (amministratori pubblici e cittadini) che hanno segnalato tempestivamente l’evento e i vari gruppi in whatapp per la diffusione della notizia e il supporto.


Migliorie Stazioni Meteo IU2CMQ-13

Cambio della Stazioni Meteo IU2CMQ-13, grazie al forte contributo della proprietà la postazione di Zorzino si rinnova con una nuova Davis Vantage Pro 2.

Da pochissimo associata con il Centro Meteo Lombardo

Entrando a far parte di molti servizio per l’utente tipo il BOT su Telegram.
O addirittura la cartina real time.

Spieghiamo ora le pontezialità di questo strumento:

Le stazioni meteo Davis Instruments Vantage Pro 2 sono perfettamente idonee al monitoraggio dei più importanti parametri atmosferici grazie a sensori di elevata precisione, ampio range di utilizzo e costi relativamente contenuti.

Le stazioni meteorologiche professionali Davis Instruments Vantage Pro2 misurano la pressione atmosferica, la temperatura e l’umidità dell’aria, la precipitazione, la velocità e la direzione del vento, la radiazione solare, la radiazione ultravioletta e molto altro. Vengono calcolate massime, minime e medie per tutti gli indici sulle ultime 24 ore, su mesi o anni, e una previsione del tempo locale personalizzata, tutto senza bisogno di un PC dedicato.
I modelli Vantage Pro 2 Plus includono tutti i sensori delle versioni standard, con in più i sensori di radiazione solare e raggi UV.
Le centraline meteo Vantage Pro2 sono disponibili con due tipologie di trasmissione dei dati: wireless o cablate. Le centraline wireless sono le uniche nella loro categoria a usare la tecnologia di trasmissione radio FHSS per trasmettere e ricevere dati fino a 300m (1000′) in campo aperto. Le versioni cablate sono invece dotate di un cavo schermato di 30 m che unisce il gruppo sensori esterno (ISS) alla console/envoy interna.
Il sensore di temperatura e umidità dell’aria è racchiuso all’interno di uno schermo solare. Tale schermo lo protegge dai raggi del sole e da altre fonti di radiazione e riflessione, aumentando la precisione delle rilevazioni. Per migliorare ulteriormente tali performance, consigliamo lo schermo solare ventilato, in versione diurna o diurna e notturna (24H).
Il gruppo sensori esterno (ISS) include il pluviometro, il termoigrometro e l’ anemometro e gli eventuali sensori di radiazione solare e di raggi UV, in un unico pratico corpo, migliorando la praticità d’installazione e di manutenzione.
I materiali utilizzati per la costruzione delle stazioni Davis Instruments sono molto resistenti agli agenti atmosferici e destinati a durare nel tempo e per tanto necessitano di una manutenzione minima. Il rapporto qualità-prezzo è davvero ottimale.I sensori Davis sono tutti certificabili NIST (National Institute of Standars & Tecnology) e rispettano le normative previste dal WMO (Organizzazione Mondiale della Meteorologia) e dalle norme CE (norme della comunità europea).

STAZIONE METEO ZORZINO – RIVA DI SOLTO I DATI LIVE