Sala Operativa RROS

In queste settimane, come anche altre passate volte, si è attivata la Sala Operativa. Questa volta attivata a causa del codice rosso per il rischio di Incendi Boschivi e le il codice arancio per Vento forte emessi da Regione Lombardia, servizio sempre più richiesto ed apprezzato da tutti gli utenti della Rete Radio Orobie Soccorso. Sperimentalmente stiamo proponendo nelle varie zone di competenza questa massiccia presenza del nostro personale che presidia e monitora con i vari sistemi tecnologici il nostro territorio nelle varie situazioni di Preallerta che vengono appunto diramate.

Questo servizio è finalizzato per ridurre drasticamente i tempi d’intervento, implementare servizi di attivazione e unire sempre più i volontari con svariate specializzazioni che ogni giorno sono “sempre sul pezzo” con un servizio comune che parla la stessa lingua.

Molti di voi però hanno chiesto di capire al meglio quando questo servizio viene attivato, essendo che il servizio di attivazione segue generalmente protocolli di attivazione legati ai bollettini della Sala Operativa Regionale, quindi la domanda sorge spontanea ….

Abbiamo dunque penasato di pubblicare on line sulla nostra Home una sorta di segnale, il quale specifica che l’attivazione è operativa. Abbiamo riportato qui sotto le immagini in specifico.

Ringraziamo tutti gruppi della Valcavallina che per questa ultima sessione hanno contribuito quotidianamente ad inviare info e pattugliare il territorio per un costante e continuo supporto e dalla “Base Laghi”.

Screen della Home Sala Operativa Attiva
Screen della Home Sala Operativa NON Attiva

Incendio Boschivo a Zandobbio

Venerdi 28 dicembre l a nostra squadra AIB composta da 7 volontari è intervenuta per lo spegnimento di un incendio notturno in Comune di Zandobbio.

Viste le condizioni favorevoli previste dal Piano AIB, il DOS presente ha deciso di attuare le attività di spegnimento in completa sicurezza.

L’attività di pattugliamento e allerta continua con turnazioni serrate anche in questi giorni, dove le condizioni di forte vento e la bassima umidità innalzano il rischio di incendi boschivi.

OROBIE BERGAMASCHE (IM-06) Criticità
Idrogeologico Assente
Idraulico Assente
Temporali Forti Assente
Vento Assente
Ultimo aggiornamento: 23:55
www.regione.lombardia.it

Auguri di Natale 2018

Ci Siamo!
È questo il momento per porgere a tutti i nostri volontari, amici e simpatizzanti un sincero Buon Natale.

Per Orobie Soccorso si chiude il 2018 ancora una volta in postitivo, un anno che ha regalato molte soddisfazioni, pieno di dure attività, costanti addestramenti, impegno e devozione che ogni giorno impegna i nostri volontari e che ci unisce sempre più in questa grande famiglia.

“In questi giorni di festa e di gioia è bello ricordarsi delle persone che portano luce e bellezza nella vita di molti: i magnifici e instancabili volontari di protezione civile… Buon Natale e Buon Anno. “

IL PRESIDENTE Marzio Moretti

Tanti auguri di cuore da tutti noi
A.V.P.C Orobie Soccorso

Esercitazione AIB loc.Pira

Mattinata di festa insolita quella di ieri, 8 dicembre, per la nostra squadra AIB e per alcuni membri della nostra squadra TLC che si sono ritrovati in località Pira a Grone per effettuare un’esercitazione di antincendio boschivo.
La simulazione prevedeva un ipotetico incendio con due fronti di vaste dimensioni e tutte le fasi di una vera emergenza (preallertamento, verifica della segnalazione, attivazione, preservazione del punto d’innesco, decisione della strategia di attacco dell’incendio da parte del DOS in collaborazione con i Capi Squadra, spegnimento dell’incendio, verifica delle procedure in caso di infortunio e bonifica).
Elementi degni di nota sono stati il funzionamento in contemporanea di tutte le motopompe in dotazione alla squadra e l’utilizzo di tutte le manichette presenti sui mezzi.
Si ringraziano i volontari TLC per la collaborazione nello sviluppo dello scenario e tutti coloro che hanno organizzato e permesso l’esecuzione di questa produttiva esercitazione.

Simulazione Comunicazione Radio tra CM e CUD

Esercitazione AIB comunità Montana dei laghi

Come previsto dal Piano Regionale antincendio, la Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi, ha organizzato Domenica 28 ottobre una giornata di formazione per tutti volontari con specializzazione AIb, con lo scopo di mantenere il requisito essenziale dell’ operatività

La mattinata ha visto la partecipazione dei volontari a lezioni di ripasso sulle normative vigenti e sull’utilizzo delle radio e hanno ascoltato racconti e problematiche relativi a incendi passati di grandi dimensioni.

Quest’anno l’organizzazione è stata affidata alla squadra AIB di Orobie Soccorso che ha pensato di ricreare una situazione realistica nella quale i diversi partecipanti dell’esercitazione venivano attivati mano a mano che la situazione si sviluppava, in modo da porre particolare attenzione alle attività di localizzazione e delimitazione del punto di innesco,ricerca e approvvigionamento dell’acqua necessaria allo spegnimento (tramite l’impiego di colonne d’acqua) e di coordinamento del volontariato. La giornata doveva prevedere un aggiornamento per i Capisquadra AIB e testare l’utilità di una Sala Operativa Mobile in un contesto come quello dell’Antincendio Boschivo nel quale l’organizzazione del personale a terra e dei mezzi grava sul Direttore delle Operazioni di Spegnimento (DOS). Al termine della giornata di formazione, è stata mostrata dai volontari specializzati in telecomunicazioni  la SOM di Orobie Soccorso e ne sono state esposte le potenzialità e le possibili applicazioni in materia di antincendio e di grandi eventi in generale.

Si ringraziano tutti i presenti, in particolare Valetti L. e Barboni M. per l’organizzazione, i volontari ANA e i volontari TLC per le interessanti lezioni di ripasso, il comune di Casazza per la location, l’oratorio di Casazza per il pranzo, i proprietari dei terreni (sui quali le squadre avrebbero dovuto essere testate), la protezione civile di Casazza per aver messo a disposizione alcuni propri volontari e la Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi.

Emergenza Idrogeologica

Circa 200 volontari di Protezione Civile di 27 gruppi diversi che nelle giornate del 28 e 29 Ottobre  2018, sono intervenuti per l’emergenza maltempo nella zona Alto Sebino, Valcavallina e Gorlago/Carobbio.

Grazie alla collaborazione di tutti, alla sinergie tra gruppi e amministrazioni comunali, grazie alla rete radio di orobie soccorso che ha permesso il collegamento radio tra tutti, grazie al fondamentale supporto della sala operativa mobile allestita a Endine, che teneva i contatti con il Centro Coordinamento Soccorsi di Prefettura e la Provincia di Bergamo si è fatto un buon lavoro.

Interventi di vario genere, tipo disagi alla viabilità, allagamenti di stabili pubblici e privati, interruzione di vie montane per la caduta di alberi, liberazione da detriti i vari tombini, vie di scolo e trombotti, ecc…

Rilevante la rete di stazioni meteo e web cam dislocate sul territorio, che ha permesso un controllo molto accurato.

L’interrogazione e l’interpretazione delle scansioni radar meteo avvertivano le squadre sul territorio dei vari picchi di precipitazioni e delle loro intensità, permettendo strategie per far scendere in campo altre unità di supporto.

Per l’occasione inseriamo nella nostra pagina Real Time S.O.U. la stazione Meteo di Trescore Balneario.

 

Pericolosità Incendi Boschivi

Il bollettino di vigilanza AIB emesso in data odierna da ARPA Lombardia prevede un graduale aumento della pericolosità per l’innesco di incendi boschivi a causa dell’intensificazione della ventilazione settentrionale, con episodi di Foehn a partire da martedì 23 ottobre

Si raccomanda la massima attenzione, consigliando alla popolazione di evitare di accendere fuochi all’aperto

ed alle squadre AIB di intensificare le attività di sorveglianza

Servizio Aib firework

6 Ottobre 2018
Festa sul lago con fuochi d’artificio a Ranzanico come da tradizione ad ottobre.La Madonna del Rosario patrona della difesa della Cristianità (Auxilium Christianorum), dedicata da San Pio V (peraltro Domenicano), che, ad un anno dalla vittoria della flotta della Lega Santa a Lepanto, nel 1572 istituì la festività della “Madonna della Vittoria”, che, sotto il pontificato di Gregorio XIII, divenne la “Madonna del Rosario”.Fu, dunque, la battaglia di Lepanto a sancire il ruolo attivo della Vergine nella difesa della Cristianità, anche se, naturalmente, tutte le vittorie ottenute dalle armi cristiane in battaglie a sfondo religioso venivano, da sempre, attribuite all’intervento divino: nello specifico, l’attributo di “Auxilium Christianorum” si dovrebbe ai soldati reduci dalla grande vittoria delle Curzolari, che si recarono in massa a Loreto, a rendere grazie alla Madonna per il suo aiuto fondamentale. Orobie Soccorso presente con una squadra AIB per Servizio di prevenzione per spettacolo pirotecnico

foto di Carlo Pep Picinali