RICERCA PERSONA SCOMPARSA DOSSENA (BG)


Numeri importanti: 7 giorni ininterrotti di ricerca, oltre 300 soccorritori, di cui più di 200 volontari di protezione civile per cercare il fungaiolo scomparso il 29 settembre.

Attivati dalla Provincia di Bergamo, su richiesta della Prefettura, la colonna  mobile ricerca dispesi di Orobie Soccorso si è subito mossa nella serata di Domenica 29 settembre con unità cinofile e tecnici di ricerca, coordinamento e telecomunicazioni. Per tutta la settimana si è operato in strettissima collaborazione con l’arma dei Carabinieri, il Soccorso Alpino, i vigili del fuoco, il Sindaco di Dossena e la Provincia di Bergamo impiegando e gestendo risorse importanti.

Utilizzate anche tecnologie avanzate come droni, elicotteri, radio geolocalizzate e sistemi gps

Orobie Soccorso con molto impegno e professionalità ha garantito ogni giorno personale cinofilo e tecnico. Sabato 5 ottobre si è organizzato una imponente ricerca impiegando 190 persone: una quarantina del Soccorso alpino e  speleologico, 100 volontari dei gruppi di Protezione civile, della Croce Rossa, e naturalmente i Vigili del Fuoco. Sul posto anche i Carabinieri di San Pellegrino e il sindaco con l’amministrazione comunale. L’impegno da parte di tutti è stato  notevole ma purtroppo ancora non sono emerse novità, né altri indizi utili per la ricerca. “Con il rammarico di non essere riusciti a dare alla famiglia una conclusione diversa a questa tragedia, non possiamo far altro che interrogarci su quanto una semplice escursione, anche in luoghi non per forza impervi o  estremi, possa trasformarsi in un intervento molto impegnativo. Nonostante la dedizione e le professionalità in campo, l’esito di queste ricerche non è mai scontato”, sottolinea Marco Astori, responsabile della VI Delegazione Cnsas. Da qui il consiglio di indossare indumenti con colori di facile individuazione, di avere sempre con sé sistemi di  comunicazione con applicazioni che facilitino la localizzazione, oppure dei sistemi GPS. Quando diventa difficile capire esattamente la posizione di una persona che ha bisogno di aiuto, anche un infortunio banale, un piccolo malore o una perdita di orientamento possono trasformarsi in una tragedia.

Doppietta di dispersi …. Esercitazioni riuscite !

La giornata di Sabato 21 ci ha visti impegnati in 2 grandi Esercitazioni territoriali.

La prima Esercitazione dell’Unione Intercomunale dei Colli a Cenate Sopra, con gli scenari di evaquazione scuole e ricerca dispero in ambiente boschivo.

La seconda “Campo Interforze C.O.M. 2019” con base a Cassano d’Adda, su regia dagli amici del gruppo SUB di Treviglio che nel comune di Brignano Gera D’Adda ha dato vita alla ricerca del malaugurato apicoltore disperso nelle campagne circostanti della cittadella. In supervisione dell’evento esponenti della Provincia e della Prefettura di Bergamo, soddisfatti della buona riuscita e molto interessati alla visione della gestione tecnico operativa degli eventi.

Queste prove ci possono far apprendere dove sono i nostri punti deboli per poi sviluppare pratiche operative sempre più mirate per snellire, velocizzare e da diffondere per le emergenze che purtroppo sempre più spesso siamo chiamati ad intervenire.

Campo Esercitativo Orobie 2019

Abbiamo svolto con enorme entusiamo nelle giornate del 3 e 4 Agosto, il Campo Esercitativo Orobie Soccorso 2019, dove le tre specializzazioni, AIB, TLC, e UCS hanno intrecciato le loro capacità in test operativi.

La squadra dell’Antincendio Boschivo oltre ad aver in primis organizzato l’evento e allestito il campo sopra la località Botta, tra i comuni di Endine e Gandino ha creato momenti formativi ed esercitativi dove hanno testato … addirittura con tanto di cronometro … l’efficenza psicofisica ed operativa di tutte le componentistiche della squadra, partendo dall’attrezzatura tecnica finendo allo stress del personale.

Le nostre Unità Cinofile da Soccorso, sono state impegnate in uno scenario molto dinamico di ricerca persona, con continue ed incalzanti fattori di modifica dello scenario stesso. Andando, anche loro, a misurare e valutare le capacità di adattamento sia degli operatori che dei splendidi compagni di vita a quattro zampe i quali hanno reagito alla grande con soddisfacenti risultati.

La squadra di Telecomunicazioni ha poi allestito una postazione campale di trasmissioni HF per comunicazioni a lungo raggio in frequenze radioamatoriali. In contemporanea hanno eseguito momenti formativi e gestionali dei vari eventi delle altre specializzazioni attivando la “Base Laghi”.

La squadra droni ha testato varie tecniche di riprese dei vari scenari, incrociando esperienze e risultati per poi in futuro completare con un valore aggiunto decisamente tecnico i vari interventi polivalenti.

L’esperienza è stata poi coronata da una bellissima serata conviviale la quale ha dimostrato il rafforzamento dei legami tra le persone che costituiscono questa …

“GRANDE FAMIGLIA”

Mürlansì Night

Nella serata di martedì 22 luglio i volontari della squadra AIB di Orobie Soccorso hanno partecipato all’evento Mürlansì Night, organizzata dalla Festa dello Sport di Casazza, in collaborazione con il Gruppo CAI Trescore Valcavallina, e avente lo scopo di tracciare una linea luminosa su uno dei sentieri più famosi della valle.

L’evento prevedeva la risalita lungo il sentiero CAI 613, l’arrivo alla croce del Monte Ballerino e durante la discesa, l’illuminazione del Mürlansì per mezzo di torce elettriche e un motofaro.

Il compito dei nostri volontari è stato quello di accompagnare i partecipanti alla manifestazione (i quali non erano solo soci CAI) e, soprattutto, quello di illuminare il Mürlansì e la strada del ritorno tramite il motofaro.

È stata una prova di resistenza per tutti, volontari compresi, dovuta soprattutto al caldo inatteso nei boschi, però, allo stesso tempo, è stata anche una bellissima esperienza apprezzata da tutti e per questo si ringraziano tutti gli organizzatori.

Incendio Boschivo Borgo di Terzo

Nel pomeriggio di oggi 07/07/2019 la nostra squadra AIB è stata attivata per estinguere e bonificare un piccolo incendio boschivo in loc. Chiosi del comune di Borgo di Terzo.

Tempestivamente sul posto con un mezzi di spegnimento e due per il trasporto personale 10 nostri operatori che si coordinavano con le squadre di VVF di Bergamo e Gazzaniga e hanno terminato le operazioni in circa due ore.

L’intervento di piccole proporzioni è stato subito contenuto ma date le condizioni climatiche, la vicinanza a zone boschive con forte presenza di sottobosco incolto e la prossimità di capanni contenenti fieno poteva degenerare e causare danni maggiori.

Operativi e Congratulazioni

Zaninoni Valentino

Trapletti Giorgio

Beluzzi Diego

Azzolari Stefano

I nostri quattro nuovi volontari Aib, hanno superato esami del Corso Volontari Antincendio Boschivo di 1 livello indetto dalla Provincia di Bergamo.

Quindi da ora saranno operativi sul fronte fiamma incendio boschivo I più sentiti COMPLIMENTI per il superamento di questa importante traguardo.

Si uniscono alla ns squadra che annovera numerosi AIB di primo livello, 2 AIB di secondo livello, 2 Capo Squadra e 1 Dos.

Manovra Interforze Maggio 2019

Nella mattinata di oggi 26/05/2019, mentre il popolo italiano era impegnato ad esprimere le proprie preferenze elettorali, gli associati Orobie Soccorso, tanto per non perdere il vizio, si sono riuniti su vari fronti per testare nuovamente le potenzialità delle proprie specializzazioni.

Graditissima e molto professionale la visita di 2 componenti esperti di squadre TLC e di PC della provincia di BG, dove spesso ci troviamo spalla spalla in situazioni emergenziali. Permettendoci di confrontarci in tempo di “pace” svilluppando e approfondendo domande o tematiche che in emergenza non potremmo toccare per la mancanza di tempo.

Gli scenari sono stati molteplici:

La squadra AIB in zona Casazza per prove di pompaggio.

La squadra UCS in zona pineta di Piario per marcaggi e test di ricerca persona.

Un Team Interforze su scenari multiruolo sul lago d’Endine.

La squadra TLC a Endine attivando la S.O.M. Sala Operativa Mobile per la gestione di tutti gli scenari e una squadra in mobile per il piazzamento del ponte mobile in modalità Hot Spot per il collegamento della ricerca persona al di fuori della copertura dei ponti ripetitori fissi.

Non si nega che ci siano state delle criticità, le quali con il dovuto tempo e opportune spiegazioni o soluzioni alternative si sono trasformate nella riuscita della missione stessa

Ora non ci resta che raccogliere i debreafing delle singole squadre e programmare la prossa “Manovra Interforze”.

Un doveroso GRAZIE a tutti i volontari di OROBIE SOCCORSO e di tutte le OO.VV. per l’impegno e la passione che ogni giorno, in maniera gratuita e spontanea, creano professionalità e sempre più competenza per affrontare situazioni emergenziali e dare al cittadino un servizio migliore in situazioni molte volte difficili.

Incendio Valcart Rogno

Orobie Soccorso prontamente intervenuta su attivazione della Provincia di Bergamo, intervenuti con personale qualificato per la gestione della sala operativa mobile, punto di riferimento per coordinemnto del volontariato di protezione civile, in supporto al sindaco ai vigili del fuoco, carabinieri, arpa, uniaque e polizia locale

Nella notte uno spaventoso incendio è scoppiato alla Valcart di Rogno, la più importante azienda di rifiuti dell’Alto Sebino e della Valle Camonica. Le fiamme sono partite alle 4 del mattino, tra sabato 20 e domenica 21 aprile, giorno di Pasqua: a dare l’allarme un passante che ha visto le alte fiamme. I vigili del fuoco hanno operato tutta la giornata per mettere in sicurezza e spegnere le fiamme che sono state domate nella tarda mattinata. Il lavoro è poi proseguito per tutto il giorno di domenica.

I Su richiesta del comando dei vigili del fuoco, è stata attivata la squadra AIB della nostra associazione, per il posizionamneto di una motopompa ad alte prestazioni per aspirare acqua dal vicino laghetto e rifornire gli automezzi dei vigili del fuoco.

Presenti i gruppi di protezione civile:

Rogno, Costa Volpino, Sovere, Pianico, Bossico, Endine, Fonteno, Riva di Solto, Gaverina, Vigano S.Martino, Spinone, Volontari Comunità Montana dei laghi Bergamaschi,

Eco di Bergamo  

Ansa

Gioranale di Brescia


Esercitazione … essenziale per crescere bene

Si è svolta questa mattina, nonostante il cambio orario, un’esercitazione interforze dei gruppi di Orobie Soccorso con 5 Tecnici di Telecomunicazione, Antincendio Boschivo, Unità Cinofile da Soccorso e il supporto del Gruppo di Bossico.

Le operazioni si sono aperte simulando alcuni scenari basati sulle procedure di attivazione per le avverse consizioni meteo e l’innalzamento dei codici d’attivazione di Regione Lombardia.

Al culmine dell’operatività le nostre squadre AIB sono state impegnate in pattugliamenti del territorio con molteplici ruoli di controllo dei corsi d’acqua primari e secondari, la simulazione di un allagamento con la doppia valenza del test della motopompa Rosembauer 1200 e dei suoi relativi calcoli effettivi di prevalenza,

Le UCS la simulazione di uno scenrio di ricerca persona

Le TLC, con l’aiuto del gruppo di Bossico hanno simulato la caduta dell’infrastruttura a Nord del Lago d’Iseo, con il blocco quasi totale delle comunicazione per la zona dell’Alto Sebino e il piazzamento nel territorio di Bossico del ponte mobile che ha ripristinato i flussi radio fino alla fine delle operazioni.

Abbiamo inoltre testato le nostre capacità della Sala Operativa Mobile e del sistema di gestione della varie squadre.

La strada risulta sempre in salita e queste attività sono essenziali per testate e affinare protocolli operativi, unioni tra le squadre e diciamolo senza vergogna essendo noi volontari … divertirci … pensando di usare questa attività il meno possibile ma anche essere sempre pronti per essere sempre “al servizio al cittadino” .

Incendio Boschivo nella Valle del Freddo

Incendio boschivo questo pomeriggio nella zona boscata della riserva della
Valle del Freddo tra Endine Gaiano e Solto Collina.

Grazie al tempestivo intervento di due squadre antincendio boschivo di Orobie Soccorso oltre a due squadre dei vvf di Lovere e 2 squadre del gruppo intercomunale della comunità montana si è domato l incendio prima che entrasse in una fitta boscaglia con presenza di resinose.