Esami per le UCS

ESAMI PER LE NOSTRE UNITA’ CINOFILE DA SOCCORSO
17/18/19 Settembre è stato un fine settimana impegnativo per le nostre UCS che hanno sostenuto gli esami propedeutici ENCI necessari per poi accedere alla Prova Operativa che abilità l’unità cinofila ad effettuare interventi di ricerca persone scomparse.
Le prove si sono svolte al campo del gruppo cinofilo Alfa di Grumello del Monte con l’esperto giudice Giovanni Martinelli dei vigili del fuoco di Verbania.
Un grazie particolare all’Istruttore Giordano che in qualità di amico e simpatizzante, ma molto preparato, ha aiutato il gruppo a preparare i cani, un grazie anche a Cristian che si è messo a disposizione con la sua lunga esperienza nel campo della cinofilia da soccorso.
A conclusione delle giornate momento conviviale in compagnia sfruttato anche per pianificare il lavoro da svolgere per continuare a preparare in cani per la Prova Operativa.
Nello stesso fine settimana anche il nostro Distaccamento Cinofilo di Mozzo ha sostenuto la Prova Operativa per l’abilitazione all’operatività di ricerca persone sotto le macerie.

Disperso Piazzatorre

Orobie Soccorso nella giornata di domenica 22 agosto è intervenuta per la ricerca di un “fungaiolo” sessantenne scomparso nei boschi in comune di Piazza Torre.

Attivati dalla Provincia di Bergamo su richiesta della Prefettura di Bergamo si è operato in collaborazione con il Soccorso Alpino, i Vigili del Fuoco, i Gruppi Cinofili Ana di Fiorano, Gruppo Alpha di Grumello e il Gruppo Intercomunale della Comunità Montana Val Brembana. Purtroppo ancora una volta tragico l’epilogo.

Stage Regolamenti ENCI per UCS

Il 3 e il 4 luglio alcune UCS del distaccamento di Mozzo hanno partecipato ad uno stage organizzato dal Nucleo Cinofilo di Fidenza (PR) e tenuto dall’esperto giudice Giovanni Martinelli (VVFF) sui regolamenti ENCI per le prove di operatività di protezione civile e per le prove sportive di soccorso. La spiegazione di ogni punto del regolamento è stata corredata da esempi pratici in cui le UCS si sono messe in gioco e hanno eseguito i vari esercizi previsti. Oltre ad un’occasione di formazione per lavorare ad un livello sempre più alto, questa intensa due giorni è stata anche una ottima opportunità per conoscere UCS di altri gruppi cinofili e per confrontarsi con loro su tecniche di addestramento e operatività in interventi reali.  L’obiettivo per cui ci addestriamo diventa sempre più vicino se continuiamo a conoscere e a migliorare attraverso il confronto costruttivo.

Ricerca Disperso Boltiere

Nella serata del 2 Maggio Orobie Soccorso è stata attivata come Colonna Mobile Provinciale modulo Ricerca Dispersi per la ricerca di un anziano scomparso a Boltiere, coordinati dalla Prefettura e Provincia di Bergamo, si è instaurato il Centro di Coordinamento Ricerche (COR) presso la Tenenza dell’Arma dei Carabinieri di Verdellino.

Sono stati attivati i gruppi cinofili di Protezione Civile della Provincia come i protocolli operativi prevedono.

Fortunatamente il malcapitato è stato ritrovato nella mattinata del 3 maggio e sottoposto ad accertamenti in Ospedale

UCS “… l’inverno sta andando”

Le temperature proibitive non hanno fermato la squadra cinofila Orobie Soccorso distaccamento di Mozzo che, nonostante il freddo pungente dei boschi di Lenna (val Brembana) – 1°,hanno svolto l’addestramento di ricerca persone disperse in superficie.

Un ringraziamento speciale a Valentina e Francesco che, per tutta la mattina, hanno fatto i dispersi per tutti i cani della squadra rischiando il congelamento.

Ricerca Disperso Pradalunga

RICERCA persona SCOMPARSA a Pradalunga la notte del 14 dicembre. Su richiesta del CNSAS la nostra Associazione è stata attivata dalla Provincia di Bergamo per la ricerca di un trentenne scomparso in area boscata. Fortunatamente epilogo positivo grazie alla sempre alta professionalità dei tecnici del soccorso alpino e all intervendo dell elisoccorso di Como abilitato al volo notturno.

Ricerca Dispersa Sovere

Ricerca persona scomparsa in comune di SOVERE… ritrovata sana e salva una ragazza di 41 anni.

Chiamati alle 18 dalla Provincia di Bergamo, tempestivamente siamo giunti in caserma carabinieri di Sovere e dopo un rapido confronto sono state attivate tutte le risorse necessarie: soccorso alpino, volontari di protezione civile locali e unita cinofile.

Fortunatamente grazie ad una segnalazione precisa di un Soverese che aveva avvistato poche ore prima la scomparsa si sono indirizzate le ricerche in una ristretta zona ed è stato effettuato il ritrovamento. La ragazza è stata portata con un fuoristrada in caserma dove i sanitari dell’ambulanza della Croce Blu di Lovere hanno effettuato gli opportuni controlli. Grazie alla sinergia tra Orobie Soccorso, Carabinieri, Soccorso Alpino, Provincia di Bergamo e Protezione Civile ANA di Sovere e Pianico tutto è finito rapidamente e bene.

Cosa fare se qualcuno scompare…

Con il primo passaggio in tv sulle reti Rai dello spot “Quando qualcuno scompare…” ha preso avvio la seconda fase della campagna informativa realizzata dall’ufficio del Commissario straordinario del governo per le persone scomparse, Silvana Riccio, in collaborazione con il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria (Die) della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Obiettivo della campagna di comunicazione, partita nei mesi estivi con la pubblicazione on line e sui social media di tre video tutorial dedicati a cosa fare in caso di scomparsa di una persona, è rendere più efficiente ed efficace il sistema nazionale di ricerca facendo leva sul maggiore e consapevole coinvolgimento dei cittadini, come spiega l’ufficio del Commissario straordinario nell’ultima relazione semestrale sul fenomeno.

Lo spot, in onda dal 27 novembre, e i tutorial, disponibili sul sito web del ministero dell’Interno, evidenziano l’importanza di denunciare immediatamente la scomparsa. La tempestività condiziona l’avvio delle attività di ricerca e, quindi, il più delle volte, il suo esito positivo.

È quindi determinante il contributo concreto di tutti per assicurare l’effettivo funzionamento dell’articolato sistema che fa riferimento all’indirizzo strategico del Commissario e al coordinamento provinciale del prefetto e si affida alla professionalità e all’impegno di tanti attori quali il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, le Forze di polizia e le componenti di protezione civile regionali e locali.

Lo spot – 30 secondi con sottotitoli, per garantirne massima fruibilità – contiene informazioni utili, come il riferimento al numero unico di emergenza 112 da chiamare, nei territori dove è già attivo, appena si sospetta la scomparsa, e suggerimenti dei quali tenere conto nei casi in cui a scomparire è una persona anziana o un minorenne, bambina/o o ragazza/o, fasce della popolazione per diversi aspetti vulnerabili le cui possibilità di ritrovamento poggiano ancora di più sulla partecipazione e solidarietà sociale.

Prosegue sui canali social del Viminale l’attività di periodica sensibilizzazione e richiamo ai comportamenti responsabili da tenere in caso di scomparsa.

Disperso Piazzatorre 27 Settembre 2020

Orobie Soccorso è intervenuta, su attivazione di Provincia, a Piazzatorre per la ricerca di un di uomo di 67 anni di Palazzago che è scomparso nei boschi dopo che si era diviso da un amico con il quale stava andando a funghi. Orobie Soccrso è sul posto con più squadre composte da: unità cinofile, supporti, tecnici di telecomunicazioni e di sala operativa.

L’uomo era in compagnia di un amico, con il quale aveva deciso di trascorrere la giornata cercando funghi. I due hanno raggiunto Piazzatorre all’alba, hanno lasciato l’auto e hanno camminato insieme a piedi il rifugio Gremei, sul monte Torcola. Lì si sono separati verso le 7,45. Pare che la persona scomparsa sia abbastanza pratica della zona, a detta dell’amico. Sta di fatto che i due si sono separati e dopo circa un’ora l’amico non è riuscito a chiamare il 67enne sul cellulare. Ha pensato di ritrovarlo più tardi ma così non è stato: la scomparsa è stata segnalata verso le 15,30. Nel frattempo nella zona ha cominciato a nevicare.