Chiusura Incendio Boschivo Bossico

In data 24 maggio 2022 dall‘incendio al nubifragio.

Dopo 8 giorni continuativi di duro lavoro per le squadre antincendio di Sovere, ANA Tavernola e Orobie Soccorso, l’incendio sotterraneo di Bossico è stato dichiarato spento. Il forte temporale ha negato agli operatori la soddisfazione di spegnere l’ultimo metro quadrato di incendio. Visti i fulmini ed il forte vento che poteva far crollare le molte piante rese instabili dal rogo, non era il caso di rimanere ancora sul posto, pertanto il DOS ha fatto evacuare le squadre dallo scenario. Anche il viaggio di ritorno è stato delicato per via di strade pendenti e rese sdrucciolevoli dall’acquazzone, tra alberi che si piegavano dal forte vento. Alla radio che gracchiava, la responsabile della squadra AIB di Sovere avvisava di disastri in valle, comunicando di stare attenti… puntualmente è stato richiesto l’intervento di volontari e la squadra AIB si è resa disponibile ritrovandosi in poco tempo su uno scenario completamente diverso! Grazie alla collaborazione con la squadra TLC, sono state risolte alcune criticità segnalate alla nostra Sala Operativa. Un applauso a tutti questi ragazzi che non mollano mai!

Incendio Spinone al Lago

20.05.2022 – incendio boschivo a Spinone al Lago. Dopo tre estenuanti giornate trascorse a spegnere ed a bonificare l’incendio sotterraneo ancora in corso a Bossico e che ha tenute impegnate le squadre tutte le sere oltre la mezzanotte, nel primo pomeriggio di oggi si è verificato un nuovo incendio boschivo in territorio di Spinone al Lago, innescato da un fuoco di ripulitura sfuggito al controllo. Lo spegnimento si è reso complicato a causa della presenza di rovi e di una linea elettrica di alta tensione posta proprio sopra al rogo. In meno di due ore l’incendio in bosco ceduo e della superficie di 1100 mq è stato spento e bonificato. Invitiamo la cittadinanza a mantenere atteggiamenti di prudenza, visto il perdurare di un lungo periodo siccitoso.

Incendio Bossico

INCENDIO boschivo Bossico (BG) 17/05/2022.. i volontari AIB di Orobie Soccorso sono impegnati da ieri pomeriggio in un vasto incendio sviluppatosi, probabilmente per un fulmine, nella vasta pineta di Bossico. L’incendio prevalentemente sotterraneo è particolarmente complesso da gestire. Su posto sono intervenute anche squadre AIB di Sovere e ANA Tavernola. La superficie coinvolta è di circa 3 ha.

Incendio Sant’Antonio di Grone

Nel tardo pomeriggio di martedì 19 aprile, si è sviluppato un incendio boschivo all’interno di un castagneto sito in Comune di Grone, località Sant’Antonio. Sono prontamente intervenute due squadre di Volontari della specializzazione AIB di Orobie Soccorso che in un’ora hanno provveduto a spegnere le fiamme e ad arrestare il fronte che si stava propagando velocemente verso l’alto, grazie ad un efficace lavoro in serie di soffiatori, flabelli e lance. A supporto dei volontari AIB sono intervenute due squadre dei VVF di Bergamo che hanno provveduto a mettere in sicurezza una cascina sita nei pressi del rogo ed a garantire il rifornimento d’acqua ai moduli AIB. Vista l’entità dell’evento, all’incirca un ettaro, è stato richiesto alla Sala Operativa di Curno l’intervento di un elicottero regionale che la base di Darfo ha negato per tempi ristretti di operatività. Sono arrivati rinforzi dalle squadre di Sovere e di Tavernola Bergamasca per completare le operazioni di bonifica. L’attività di bonifica si è protratta oltre la mezzanotte. Viste le condizioni di siccità che stanno caratterizzando questo periodo, alle 6.00 di questa mattina una squadra di Orobie Soccorso è tornata sul posto per verificare le condizioni dell’area bruciata, spegnendo delle piccole ripartenze e scongiurando, così, una ripresa dell’incendio.

Incendio Bianzano / Spinone al Lago

28 Marzo INCENDIO BOSCHIVO tra Bianzano e Spinone al Lago.

Grazie a una segnalazione tempestiva di due persone in transito sulla SS42 e al rapido intervento di due squadre AIB di Orobie Soccorso, è stato evitato che l’incendio potesse spingersi ancora di più nei vicini boschi.

L’incendio ha interessato circa 300 mq di bosco caratterizzato da robinie e ricacci, in terreno impervio e scivoloso, impegnando 8 volontari, due mezzi della CM dei Laghi Bergamaschi e uno di Orobie Soccorso. L’incendio è stato spento e completamente bonificato in circa 3 ore.

Viste le condizioni estremamente siccitose e la vegetazione presente, sono stati necessari circa 4000 litri di acqua per mettere in sicurezza l’area.

Fortunatamente le precipitazioni previste a breve dovrebbero ridurre di molto il rischio incendi per i prossimi giorni.

STATO DI ALTO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO 2022

Dichiarato da Regione Lombardia lo STATO DI ALTO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO 2022 con decorrenza immediata sino revoca.

Confidiamo nella MASSIMA CONDIVISIONE di questo importante messaggio.

E’ fatto divieto assoluto, senza eccezione alcuna, su tutto il territorio regionale di accensione di fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiori a 100 metri, gettare mozziconi accesi al suolo e compiere ogni operazione che possa creare pericolo di incendio, nonché la combustione, nel luogo di produzione, di piccole quantità di materiali vegetali derivanti da attività agricole e forestali.

Video puramente dimostrativo sull’operatività dei Bombardier Canadair CL-415

Protezione civile intercomunale Lovere e Castro, al via il corso base

In occasione del corso base di protezione civile in collaborazione con la provincia di Bergamo, i volontari di Orobie Soccorso (TLC – AIB – LOGISTICA) sono stati impegnati nella giornata di domenica 7 novembre 2021 nell’esercitazione pratica a titolo dimostrativo per i nuovi volontari in ingresso nel sistema di protezione civile nazionale.

Ogni gruppo è andato ad illustrare le manovre base e le attrezzature a disposizione in caso di necessità spiegando anche le difficoltà tecniche di ogni specialistica esponendo così un quadro generale a tutti i volontari.

La formazione è da sempre un pilastro obbligatorio e fondamentale per poter garantire la massima efficienza in caso di necessità d’intervento per poter ridurre i tempi d’azione e garantire così la massima professionalità.

Esercitazione AIB con PC Gaverina

Nella serata del 25 Giugno le squadre AIB e TLC di Orobie Soccorso e i volontari di Protezione Civile di Gaverina Terme hanno svolto un’esercitazione AIB al fine di testare le procedure di attivazione, la rete radio e le attrezzature in dotazione.

La fase iniziale della simulazione è avvenuta come segue: la squadra di Gaverina ha ricevuto una segnalazione di incendio boschivo nei pressi del fiume Cherio a Spinone al Lago da parte della Sala Operativa di OS ed è dunque andata a fare la verifica, confermando poi la presenza di un principio di incendio boschivo. Quindi la Sala Operativa Virtuale S.O.V. ha informato dell’evento le squadre AIB (che nel frattempo erano state preallertate) e i volontari sono partiti dalla sede di Casazza. Arrivati sul posto, il responsabile AIB ha descritto alla SOV la situazione e ha comunicato l’inizio delle operazioni di spegnimento.

Durante l’esercitazione è stata provata una motopompa del gruppo di Gaverina. La squadra AIB ha poi spiegato il funzionamento delle attrezzature a sua disposizione e ne ha fatte provare alcune ai volontari di PC, tra cui: la lancia italiana, la lancia americana e il modulo AIB presente sul pick-up.

L’attività svolta è stata molto utile per tutte le squadre per lo scambio di informazioni, per l’essersi conosciuti meglio tra i vari gruppi e per l’aver testato le dotazioni delle squadre e la rete radio di RROS.
Si ringraziano tutti coloro che hanno partecipato.

Incendio Ranzanico

Nel primo pomeriggio di venerdì 18 giugno una squadra di volontari di Orobie Soccorso ODV, è intervenuta su un incendio di vegetazione che ha interessato una superficie incolta di circa 2000 mq in località Crotte nel Comune di Ranzanico. L’intervento con modulo AIB su pick-up ha permesso una rapida risoluzione dell’evento.

STATO DI ALTO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO 2021

Dichiarato da Regione Lombardia lo STATO DI ALTO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO 2021 con decorrenza immediata sino revoca.

Confidiamo nella MASSIMA CONDIVISIONE di questo importante messaggio.

E’ fatto divieto assoluto, senza eccezione alcuna, su tutto il territorio regionale di accensione di fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiori a 100 metri, gettare mozziconi accesi al suolo e compiere ogni operazione che possa creare pericolo di incendio, nonché la combustione, nel luogo di produzione, di piccole quantità di materiali vegetali derivanti da attività agricole e forestali.