Incendio Endine

Endine, 23 Agosto 2020, via Repubblica, incendio in centro abitato. Bruciati 400 metri di prato incolto e 100 di arbusti. Intervenuti sul posto i VVF di Lovere, una squadra aib di Orobie Soccorso, i Carabinieri di Clusone e Carabinieri Forestali della caserma Gandino. Fortunatamente il rapido intervento dei VVF ha scongiurato che incendio si propagasse verso un vicinissimo deposito attrezzi.

Incendio Valle del freddo

Cosa sta accadendo in questi giorni a Endine Gaiano?

Tra domenica 22 e lunedì 23 marzo sono due gli incendi dolosi che hanno impegnato i volontari di Orobie Soccorso per spegnere le fiamme in due punti diversi del paese. Domenica l’incendio è divampato nel canneto, lunedì invece ha distrutto il verde nella zona della valle del Freddo, una zona verde tutelata.

Sono intervenuti 8 volontari di Orobie Soccorso, con un modulo antincendio per spegnere le fiamme.

NOI CI SIAMO MA AIUTATECI !!!

Siamo impegnati quotidianamente da oltre un mese per fronteggiare l’emergenza Covid-19… oggi qualche personaggio senza testa (per essere gentili) ha appiccato un incendio al canneto del lago di gaiano, quindi i nostri volontari AIB sono dovuti intervenire con i vvf per domare le fiamme, siamo ormai esausti operando per la distribuzione di farmaci, per il servizio ricarica delle bombole di ossigeno delle farmacie e per servizio all call center Areu, mancava solo un incendio, l’amministrazione comunale di Endine e le forze dell ordine stanno cercando il responsabile, speriamo sia individuato e punito.

NOI CI SIAMO MA AIUTATECI !!!

Esercitazione AIB a Ranzanico

Giornata di esercitazione per la squadra AIB Val Cavallina nel pomeriggio di sabato 8 febbraio a Ranzanico. Lo scenario è stato ideato per verificare e testare la conoscenza delle procedure introdotte con il recente aggiornamento triennale del Piano AIB Regionale ed in particolar modo per quanto riguarda l’allertamento e l’attivazione delle squadre, nonché la gestione dei flussi delle comunicazioni radiofoniche e l’interfaccia della “Base Laghi” di Orobie Soccorso, a supporto di tutte le forze di Protezione Civile in caso di criticità, per ora attiva sulla ValCavallina. A supporto delle squadre AIB, ha operato personale delle specializzazioni TLC attivi, che ha simulato la Sala Operativa e Droni per il rilievo delle temperature anomale rilevate al suolo. Sullo scenario è intervenuto anche il nucleo ANA della Protezione Civile di Ranzanico, unitamente al Sindaco, per fornire il supporto logistico necessario, così come previsto dal Piano. Le comunicazioni radio sono avvenute utilizzando tre reti radio: regionale per le comunicazioni tra DOS e Capi Squadra, di Comunità Montana per le comunicazioni tra le squadre e Rete Radio Orobie Soccorso per le comunicazioni tra DOS, Sala Operativa e nucleo PC di Ranzanico. Si ringraziano l’Amministrazione di Ranzanico ed il nucleo ANA per la disponibilità ed il supporto messi in campo.

PIANO ANTINCENDIO BOSCHIVO REGIONE LOMBARDIA 2020-2022

Martedi 21 gennaio presso Palazzo Lombardia di Milano, l’Assessore Pietro Foroni, con la collaborazione del personale della Direzione Generale Protezione Civile di Regione Lombardia, ha ufficialmente presentato agli addetti ai lavori il Piano Regionale per le attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi 2020-2022.
Questo documento rappresenta il “CODICE” a cui si devono riferire tutte le figure che concorrono alle numerose attività AIB.


Il Piano è costituito da differenti capitoli che riguardano principalmente un inquadramento territoriale regionale, un’analisi meteo, statistiche, un’analisi dei rischi, la descrizione del sistema, ruoli, procedure, normative, attività ed infine analisi e schede tecniche contenute in specifici allegati.
Questo documento viene aggiornato ogni tre anni proprio per far fronte alle modifiche ed ai cambiamenti normativi, climatici, tecnologici cui si va inevitabilmente incontro.
Il nuovo aggiornamento triennale presenta contenuti tecnici di maggior dettaglio rispetto ai precedenti, e contiene alcune importanti novità:
1) cambio di ruolo e competenze di Vigili del Fuoco e Carabinieri Forestale;
2) cambiamenti climatici in atto;
3) necessità di attivare un gruppo di lavoro permanente che si occupi dello stato di monitoraggio del piano, che verrà articolato in sottogruppi tematici;
4) nuova dislocazione delle basi elicotteristiche (quella permanente sarà trasferita da Vilminore di Scalve, a Darfo Boario Terme).

Restano centrali le figure del volontariato con specializzazione AIB, degli Enti Forestali (Province, Comunità Montane e Parchi) cui compete la gestione del servizio e dei Direttori delle Operazioni di Spegnimento Regionali (volontari e dipendenti) che saranno integrati dai DD.O.S del CNVVF.
Non resta quindi che augurare a tutti gli attori coinvolti un buon lavoro!

RICERCA PERSONA PALADINA

RICERCA DISPERSO IN COMUNE DI PALADINA…intervenuti oggi per la ricerca di B.E. 85 anni di paladina allontanarsi ieri nel tardo pomeriggio per recarsi in un negozio e più rientrato a casa.

Ottimo rapporto di collaborazione con i carabinieri di villa d’Adda, con i vvf, con i gruppi cinofili di Mozzo e Ana Fiorano e con i locali gruppi di pc di Paladina e Villa d’Alme. Intervenuto anche elicottero dei carabinieri. Purtroppo il disperso è stato ritrovato senza vita…

Sentite condoglianze a tutta la famiglia.

Articolo BergamoNews

RICERCA PERSONE CLUSONE

Lo cercavano da sabato, un uomo di 61 anni a Clusone. Orobie soccorso presente come colonna mobile provinciale con unità cinofile da soccorso, tecnici in telecomunicazioni e di sala operativa.

Costante il lavoro in sinergia con cnsas, cc (intervenuti anche con elicottero), vvf, locale protezione civile di Clusone e gruppi cinofili Alpha e Anc.

Nella giornata di Domenica l’uomo ritrovato in stato confusionale in Poltragono frazione di Castro.

Servizio PiùValli TV

Articolo BergamoNews

 

 

 

 

 

Esercitazione AIB comunità Montana dei laghi

Come previsto dal Piano Regionale antincendio, la Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi, ha organizzato Domenica 28 ottobre una giornata di formazione per tutti volontari con specializzazione AIb, con lo scopo di mantenere il requisito essenziale dell’ operatività

La mattinata ha visto la partecipazione dei volontari a lezioni di ripasso sulle normative vigenti e sull’utilizzo delle radio e hanno ascoltato racconti e problematiche relativi a incendi passati di grandi dimensioni.

Quest’anno l’organizzazione è stata affidata alla squadra AIB di Orobie Soccorso che ha pensato di ricreare una situazione realistica nella quale i diversi partecipanti dell’esercitazione venivano attivati mano a mano che la situazione si sviluppava, in modo da porre particolare attenzione alle attività di localizzazione e delimitazione del punto di innesco,ricerca e approvvigionamento dell’acqua necessaria allo spegnimento (tramite l’impiego di colonne d’acqua) e di coordinamento del volontariato. La giornata doveva prevedere un aggiornamento per i Capisquadra AIB e testare l’utilità di una Sala Operativa Mobile in un contesto come quello dell’Antincendio Boschivo nel quale l’organizzazione del personale a terra e dei mezzi grava sul Direttore delle Operazioni di Spegnimento (DOS). Al termine della giornata di formazione, è stata mostrata dai volontari specializzati in telecomunicazioni  la SOM di Orobie Soccorso e ne sono state esposte le potenzialità e le possibili applicazioni in materia di antincendio e di grandi eventi in generale.

Si ringraziano tutti i presenti, in particolare Valetti L. e Barboni M. per l’organizzazione, i volontari ANA e i volontari TLC per le interessanti lezioni di ripasso, il comune di Casazza per la location, l’oratorio di Casazza per il pranzo, i proprietari dei terreni (sui quali le squadre avrebbero dovuto essere testate), la protezione civile di Casazza per aver messo a disposizione alcuni propri volontari e la Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi.

Servizio Aib firework

6 Ottobre 2018
Festa sul lago con fuochi d’artificio a Ranzanico come da tradizione ad ottobre.La Madonna del Rosario patrona della difesa della Cristianità (Auxilium Christianorum), dedicata da San Pio V (peraltro Domenicano), che, ad un anno dalla vittoria della flotta della Lega Santa a Lepanto, nel 1572 istituì la festività della “Madonna della Vittoria”, che, sotto il pontificato di Gregorio XIII, divenne la “Madonna del Rosario”.Fu, dunque, la battaglia di Lepanto a sancire il ruolo attivo della Vergine nella difesa della Cristianità, anche se, naturalmente, tutte le vittorie ottenute dalle armi cristiane in battaglie a sfondo religioso venivano, da sempre, attribuite all’intervento divino: nello specifico, l’attributo di “Auxilium Christianorum” si dovrebbe ai soldati reduci dalla grande vittoria delle Curzolari, che si recarono in massa a Loreto, a rendere grazie alla Madonna per il suo aiuto fondamentale. Orobie Soccorso presente con una squadra AIB per Servizio di prevenzione per spettacolo pirotecnico

foto di Carlo Pep Picinali