Orobie Soccorso in esercitazione congiunta

Nella serata di mercoledì 10 agosto Orobie Soccorso è stata impegnata in un’esercitazione congiunta che ha visto scendere in campo tutte le proprie specializzazioni operative (TLC, AIB, CINOFILI).

Dopo l’attivazione avvenuta alle ore 19.00 le prime squadre hanno iniziato ad affrontare i vari scenari d’addestramento preparati per la propria specializzazione il tutto coordinato e monitorato dalla sala operativa mobile.

L’esercitazione ha visto impegnati circa 30 volontari, 7 mezzi operativi, 1 velivolo leggero (DRONE) e molte attrezzature di alto livello per testare la capacità operativa su diversi scenari emergenziali.

Le squadre al termine delle loro prove specialistiche hanno fatto rientro in sede alle ore 23.15.

Un ringraziamento doveroso a tutti i volontari che, nonostante i tanti impegni di questi mesi e le già alte richieste d’intervento, si sono resi disponibili per il costante allenamento e mantenimento operativo.

Commemorazione 15 anni PC Torre dei Roveri

Sabato 28 aprile Orobie soccorso ODV è stata impegnata in una giornata di formazione per i ragazzi delle scuole e d’esposizione commemorativa dei 15 anni della Protezione Civile Torre dei Roveri .
Alla manifestazione erano presenti le specializzazioni della nostra organizzazione con i relativi mezzi e attrezzature.

Inoltre erano presenti anche i volontari della Croce Rossa Italiana, i sommozzatori di Treviglio, gli alpini e alcuni dei gruppi di protezione civile comunale delle zone limitrofe.
In rappresentanza ci sono state anche le autorità che hanno colto l’occasione per ringraziare i numerosi volontari presenti e sempre operativi tutto l’anno sul territorio di regione Lombardia e della provincia di Bergamo.

La giornata si è conclusa con un pranzo offerto per tutti i volontari.

Un ringraziamento particolare alla protezione civile di Torre dei Roveri per aver organizzato questa giornata.

ESERCITAZIONE H24 CAMPO MACERIE ANA TREVISO

In data 19 e 20 marzo 2022, le unità cinofile del distaccamento di Mozzo hanno partecipato ad una esercitazione congiunta H24 con le UCS della Protezione Civile Franciacorta (Bs) presso il campo macerie ANA Treviso situato a Povegliano. Durante l’esercitazione, le UCS si sono cimentate nella ricerca di persone travolte da macerie secondo diversi scenari e difficoltà impreviste. Artù e Bounty hanno dimostrato di saper svolgere in modo eccellente il difficile compito a loro assegnato, muovendosi agevolmente e individuando i dispersi anche in nascondigli inusuali. La cucciola Ska, alle sue prime esperienze su macerie, si è mossa senza problemi, rivelando l’attitudine alla ricerca anche su questo tipo di terreno. Non sono mancati i momenti di convivialità e di confronto con le altre unità cinofile e i loro addestratori. Anche questa proficua esperienza ci ha arricchito dal punto di vista umano e di tecnica cinofila e ci ha dato l’opportunità di rinforzare il legame con il nostro compagno di squadra a quattro zampe.

Una Giornata in Macerie

In data 06 gennaio 2022 si è svolta un’esercitazione per il Distaccamento di Mozzo supportati da alcuni tecnici TLC presso il campo di addestramento in macerie di Franciacorta.

Dopo essere arrivati sul posto i volontari, coordinati dal Responsabile di Mozzo, hanno iniziato le varie tipologie di simulazioni partendo da esercizi propedeutici fino ad arrivare a replicare esercizi più specifici alzando sempre di più la difficoltà mettendo alla prova la comunicazione tra il conduttore e il cane all’opera sul campo.

Durante l’intera giornata d’addestramento sono stati utilizzati anche dei figuranti per simulare la reale ricerca disperso sul terreno impervio, ricco di macerie e di sottopassi cercando di migliorare le doti del cane e le abilità del padrone nel condurre le ricerche anche in situazioni di difficile mobilità.

L’addestramento e le esercitazioni in diverse situazioni sono punti saldi e fondamentali per poter garantire la massima efficienza in caso d’intervento non potendo prevedere il terreno che si incontrerà in missione.

Stage Regolamenti ENCI per UCS

Il 3 e il 4 luglio alcune UCS del distaccamento di Mozzo hanno partecipato ad uno stage organizzato dal Nucleo Cinofilo di Fidenza (PR) e tenuto dall’esperto giudice Giovanni Martinelli (VVFF) sui regolamenti ENCI per le prove di operatività di protezione civile e per le prove sportive di soccorso. La spiegazione di ogni punto del regolamento è stata corredata da esempi pratici in cui le UCS si sono messe in gioco e hanno eseguito i vari esercizi previsti. Oltre ad un’occasione di formazione per lavorare ad un livello sempre più alto, questa intensa due giorni è stata anche una ottima opportunità per conoscere UCS di altri gruppi cinofili e per confrontarsi con loro su tecniche di addestramento e operatività in interventi reali.  L’obiettivo per cui ci addestriamo diventa sempre più vicino se continuiamo a conoscere e a migliorare attraverso il confronto costruttivo.

Cosa fare se qualcuno scompare…

Con il primo passaggio in tv sulle reti Rai dello spot “Quando qualcuno scompare…” ha preso avvio la seconda fase della campagna informativa realizzata dall’ufficio del Commissario straordinario del governo per le persone scomparse, Silvana Riccio, in collaborazione con il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria (Die) della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Obiettivo della campagna di comunicazione, partita nei mesi estivi con la pubblicazione on line e sui social media di tre video tutorial dedicati a cosa fare in caso di scomparsa di una persona, è rendere più efficiente ed efficace il sistema nazionale di ricerca facendo leva sul maggiore e consapevole coinvolgimento dei cittadini, come spiega l’ufficio del Commissario straordinario nell’ultima relazione semestrale sul fenomeno.

Lo spot, in onda dal 27 novembre, e i tutorial, disponibili sul sito web del ministero dell’Interno, evidenziano l’importanza di denunciare immediatamente la scomparsa. La tempestività condiziona l’avvio delle attività di ricerca e, quindi, il più delle volte, il suo esito positivo.

È quindi determinante il contributo concreto di tutti per assicurare l’effettivo funzionamento dell’articolato sistema che fa riferimento all’indirizzo strategico del Commissario e al coordinamento provinciale del prefetto e si affida alla professionalità e all’impegno di tanti attori quali il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, le Forze di polizia e le componenti di protezione civile regionali e locali.

Lo spot – 30 secondi con sottotitoli, per garantirne massima fruibilità – contiene informazioni utili, come il riferimento al numero unico di emergenza 112 da chiamare, nei territori dove è già attivo, appena si sospetta la scomparsa, e suggerimenti dei quali tenere conto nei casi in cui a scomparire è una persona anziana o un minorenne, bambina/o o ragazza/o, fasce della popolazione per diversi aspetti vulnerabili le cui possibilità di ritrovamento poggiano ancora di più sulla partecipazione e solidarietà sociale.

Prosegue sui canali social del Viminale l’attività di periodica sensibilizzazione e richiamo ai comportamenti responsabili da tenere in caso di scomparsa.