Cosa fare se qualcuno scompare…

Con il primo passaggio in tv sulle reti Rai dello spot “Quando qualcuno scompare…” ha preso avvio la seconda fase della campagna informativa realizzata dall’ufficio del Commissario straordinario del governo per le persone scomparse, Silvana Riccio, in collaborazione con il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria (Die) della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Obiettivo della campagna di comunicazione, partita nei mesi estivi con la pubblicazione on line e sui social media di tre video tutorial dedicati a cosa fare in caso di scomparsa di una persona, è rendere più efficiente ed efficace il sistema nazionale di ricerca facendo leva sul maggiore e consapevole coinvolgimento dei cittadini, come spiega l’ufficio del Commissario straordinario nell’ultima relazione semestrale sul fenomeno.

Lo spot, in onda dal 27 novembre, e i tutorial, disponibili sul sito web del ministero dell’Interno, evidenziano l’importanza di denunciare immediatamente la scomparsa. La tempestività condiziona l’avvio delle attività di ricerca e, quindi, il più delle volte, il suo esito positivo.

È quindi determinante il contributo concreto di tutti per assicurare l’effettivo funzionamento dell’articolato sistema che fa riferimento all’indirizzo strategico del Commissario e al coordinamento provinciale del prefetto e si affida alla professionalità e all’impegno di tanti attori quali il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, le Forze di polizia e le componenti di protezione civile regionali e locali.

Lo spot – 30 secondi con sottotitoli, per garantirne massima fruibilità – contiene informazioni utili, come il riferimento al numero unico di emergenza 112 da chiamare, nei territori dove è già attivo, appena si sospetta la scomparsa, e suggerimenti dei quali tenere conto nei casi in cui a scomparire è una persona anziana o un minorenne, bambina/o o ragazza/o, fasce della popolazione per diversi aspetti vulnerabili le cui possibilità di ritrovamento poggiano ancora di più sulla partecipazione e solidarietà sociale.

Prosegue sui canali social del Viminale l’attività di periodica sensibilizzazione e richiamo ai comportamenti responsabili da tenere in caso di scomparsa.

Disperso Piazzatorre 27 Settembre 2020

Orobie Soccorso è intervenuta, su attivazione di Provincia, a Piazzatorre per la ricerca di un di uomo di 67 anni di Palazzago che è scomparso nei boschi dopo che si era diviso da un amico con il quale stava andando a funghi. Orobie Soccrso è sul posto con più squadre composte da: unità cinofile, supporti, tecnici di telecomunicazioni e di sala operativa.

L’uomo era in compagnia di un amico, con il quale aveva deciso di trascorrere la giornata cercando funghi. I due hanno raggiunto Piazzatorre all’alba, hanno lasciato l’auto e hanno camminato insieme a piedi il rifugio Gremei, sul monte Torcola. Lì si sono separati verso le 7,45. Pare che la persona scomparsa sia abbastanza pratica della zona, a detta dell’amico. Sta di fatto che i due si sono separati e dopo circa un’ora l’amico non è riuscito a chiamare il 67enne sul cellulare. Ha pensato di ritrovarlo più tardi ma così non è stato: la scomparsa è stata segnalata verso le 15,30. Nel frattempo nella zona ha cominciato a nevicare.

Croce del Volontario

Nella mattinata di Sabato 18 Luglio 2020, presso i Colli di San Fermo e sulla Punta del Monte Ballerino, si è ri-inaugurata la croce e ri commemorata e restaurata in memoria del volontariato che in questo periodo ha prestato servizio per affrontare questa difficile battaglia contro il Covid-19.

Presenti sul posto numerose autorita’ civili, militari e religiose, una delegazione di Orobie Soccorso ha rappresentato, a fianco della funzionaria di provincia di Bergamo, l’operato dei volontari di Protezione Civile che con la loro costante e capillare presenza territoriale hanno fronteggiato, la prima ondata di pandemia.

Per l’occasione in programma si sono poi inaugurate le 2 panchine giganti “Big Bench” inserite in un maestoso contesto naturalistico come quello del Monte Ballerino con vista sulla Valcavallina e quello dei Colli di San Fermo con vista a 180° sulla Pianura Padana.

Ricerca Disperso Castione della Presolana

Dalla serata del 21 Giugno sono iniziate le ricerche del sig. Elio Luchelli di 79 anni, su attivazione della Prefettura siamo intervenuti in supporto dei CC di Clusone, VVF Bergamo e Soccorso Alpino con il modulo ricerca persone di Colonna Mobile della Provincia di Bergamo con svariate Unità Cinofile da Soccorso dei gruppi Alfa, Argo, Pc Clusone e ANC.

Oggi, SIAMO FELICISSIMI per il ritrovamento. Come colonna mobile provinciale i nostri volontari tecnici e cinofili insieme a molti altri volontari, a cnsas, vvf e cc da giorni erano impegnati per le ricerche e per sabato e domenica erano previste ancora le ricerche…. oggi è una giornata felice!

Ospitati nella Sede del Corpo Volontari Presolana, che ci ha fornito tutto il possibile non solo per la gestione di questa emergenza ma anche il supporto tecnico e logistico, va il nostro più sentito ringraziamento.